Osteoporosi negli anziani: cos’è e come prevenirla 

Che cos’è l’osteoporosi?

L’osteoporosi è una “malattia sistemica dell’apparato scheletrico, caratterizzata da una bassa densità minerale e dal deterioramento della micro-architettura del tessuto osseo, con conseguente aumento della fragilità ossea”. (Fonte Ministero della Salute

Le cause di questa malattia sono molteplici e possono essere suddivise in due categorie:  fattori genetici e fattori ambientali. 

L’osteoporosi ha una componente genetica importante, che è responsabile di circa il 50% dei casi. Altri fattori che invece possono favorire l’insorgenza dell’osteoporosi si annoverano:

  • Menopausa: le donne, dopo la menopausa, perdono la protezione ormonale degli estrogeni, che hanno un ruolo importante nella salute delle ossa;
  • Età: il rischio aumenta con l’età ed è più diffusa nelle donne. Con la menopausa infatti queste perdono la protezione ormonale degli estrogeni, che hanno un ruolo importante nella salute delle ossa;
  • Farmaci: alcuni farmaci, come i corticosteroidi, possono aumentare il rischio di osteoporosi;
  • Altre malattie: alcune malattie, come l’artrite reumatoide, il morbo di Crohn e l’ipotiroidismo, possono favorire l’insorgenza dell’osteoporosi.

I principali sintomi

L’osteoporosi è spesso asintomatica, ovvero non provoca sintomi fino a quando non si verifica una frattura. Alcuni dei sintomi che potrebbero manifestarsi in caso di osteoporosi sono:

  • dolore alle ossa, in particolare alla schiena, alle spalle e ai fianchi;
  • riduzione dell’altezza;
  • curvatura della schiena;
  • accorciamento delle gambe.

Spesso però sono le fratture a far sorgere il dubbio della malattia, che può essere confermata tramite una diagnosi con esami specifici. La diagnosi si basa sulla misurazione della densità minerale ossea (BMD), che viene effettuata tramite una tecnica chiamata densitometria ossea o mineralometria ossea computerizzata (MOC).

Osteoporosi - Residenza San Francesco

Come prevenire l’osteoporosi negli anziani?

La prevenzione dell’osteoporosi è importante per ridurre il rischio di fratture. Le strategie di prevenzione dell’osteoporosi negli anziani includono:

  • Dieta sana e bilanciata: è importante seguire una dieta ricca di calcio e vitamina D, che sono nutrienti essenziali per la salute delle ossa;
  • Attività fisica regolare: l’attività fisica aiuta a mantenere e a prevenire la perdita di massa ossea;
  • Evitare il fumo e l’alcool: il fumo e l’alcool possono aumentare il rischio;
  • Gestione dei fattori di rischio: è importante identificare e gestire i fattori di rischio per l’osteoporosi, come la menopausa, l’età e alcune malattie.

Questi sono solamente alcuni consigli che noi di Residenza San Francesco vogliamo darvi, ricordandovi di consultare il vostro medico per una diagnosi e una cura corretta.

× Come possiamo aiutarti?