Come richiedere la 104 per un genitore anziano?

La legge 104 del 1992 rappresenta un importante strumento di tutela per le persone con disabilità e i loro familiari. In questo articolo, noi di Residenza San Francesco ci concentreremo su come richiedere la 104 per un genitore anziano, fornendo una guida completa che illustra i passi da seguire e le agevolazioni previste.

Cos’è la legge 104?

La legge 104 del 1992 è una legge italiana che tutela i diritti delle persone con disabilità, garantendo loro l’accesso a una serie di servizi e agevolazioni volte a favorire l’autonomia e l’inclusione sociale. La legge riconosce tre diverse tipologie di handicap:

  • Handicap grave: con una riduzione della capacità lavorativa superiore al 66%;
  • Handicap non grave: con una riduzione della capacità lavorativa tra il 46% e il 65%;
  • Handicap in situazione di gravità: con necessità di assistenza continua e di un elevato livello di sostegno.

Gli step fondamentali per richiedere la 104 per un genitore anziano

Per richiedere la 104 per un genitore anziano, è necessario seguire una serie di step, ecco quelli più importanti.

1. Certificato medico

Il primo passo è ottenere un certificato medico redatto dal medico curante o da uno specialista ASL. Il certificato deve attestare la disabilità del genitore anziano, specificando la tipologia di handicap e la gravità della condizione.

2. Domanda all’INPS

La domanda per la legge 104 può essere presentata online sul sito dell’INPS, tramite SPID, CIE o CNS, oppure rivolgendosi a un patronato o CAF.

La domanda deve essere corredata da:

  • Certificato medico;
  • Documento di identità del genitore anziano;
  • Codice fiscale del genitore anziano;
  • ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente).

3. Visita di accertamento

A seguito della presentazione della domanda, l’INPS convocherà il genitore anziano per una visita di accertamento da parte di una commissione medica.

La commissione medica valuterà la sussistenza dei requisiti per l’accesso ai benefici previsti dalla legge 104.

Al termine della visita, la commissione medica redigerà un verbale che attesterà l’handicap del genitore anziano e il relativo grado di gravità.

Il verbale è l’atto che determina l’accesso alle agevolazioni previste dalla legge 104.

Come richiedere la 104 - Residenza San Francesco

Agevolazioni per il caregiver

La legge 104 prevede diverse agevolazioni per il caregiver, ovvero la persona che si occupa dell’assistenza del genitore anziano. Tra le principali agevolazioni ricordiamo:

  • Permessi lavorativi: il caregiver ha diritto a 3 giorni di permesso retribuito al mese per l’assistenza del genitore anziano;
  • Congedo retribuito: in caso di handicap grave, il caregiver ha diritto a un congedo retribuito di 2 anni, fruibile anche in maniera frazionata;
  • Assegno di cura: in alcuni casi, è possibile richiedere un assegno di cura per l’assistenza del genitore anziano.

La legge 104 rappresenta un importante strumento di sostegno per le persone con disabilità e i loro familiari. Richiedere la 104 per un genitore anziano può permettere di accedere a una serie di agevolazioni che possono migliorare la qualità della vita del genitore e del caregiver.

Vi ricordiamo che per informazioni specifiche è opportuno consultare il sito dell’INPS o un patronato.

× Come possiamo aiutarti?