Bonus anziani 2024: le principali agevolazioni e come richiederle

La popolazione anziana in Italia è in costante aumento, e con essa la necessità di garantire a queste persone il benessere e la sicurezza di cui hanno bisogno. Per questo motivo, il governo italiano ha previsto una serie di bonus e agevolazioni per gli anziani, che possono contribuire a migliorare la loro qualità di vita.

Carta acquisti

La carta acquisti è una misura di sostegno economico per le famiglie con ISEE inferiore a 7.000 euro, che consiste in un assegno mensile di 40 euro per l’acquisto di beni di prima necessità, come generi alimentari, farmaci e prodotti per l’igiene personale.

Questa agevolazione può essere di grande aiuto per gli anziani soli per sostenere le spese quotidiane.

Bonus colf

Il bonus colf è un contributo economico riconosciuto alle famiglie che assumono una colf o un badante, per aiutarle a svolgere le attività quotidiane. L’importo del bonus è pari al 30% della retribuzione della colf o del badante, fino a un massimo di 1.200 euro annui. Vi avevamo già parlato di questo bonus l’anno scorso, trovate tutte le informazioni in questo articolo.

Assegno di inclusione

Tra i bonus anziani previsti per il 2024 uno dei più consistenti è senza dubbio l’assegno di inclusione. Questo è una misura di sostegno economico per le famiglie con componenti fragili, che consiste in un assegno mensile di 487,84 euro per la famiglia e 287,30 euro per ogni componente maggiorenne.

L’assegno di inclusione è riconosciuto alle famiglie che hanno un ISEE inferiore a 9.360 euro e che rispettano determinati requisiti, tra cui:

  • La presenza di componenti fragili, per esempio con disabilità, non autosufficienti, o con precarietà lavorativa;
  • La partecipazione a percorsi di inclusione sociale, come formazione, lavoro o tirocini.

L’assegno di inclusione può essere utilizzato per sostenere una serie di spese, tra cui beni di prima necessità, spese abitative, per la salute e anche l’assistenza sociale. 

Potete trovare in questo articolo tutte le specifiche tecniche riguardanti l’assegno. 

Bonus anziani - Residenza San Francesco

Come richiedere l’assegno di inclusione

La domanda di assegno di inclusione può essere presentata già dal 1 gennaio 2024 all’INPS online, tramite il sito web dell’INPS, o tramite un CAF o un patronato.

Per presentare la domanda è necessario avere a disposizione la seguente documentazione:

  • Documento d’identità valido
  • Codice fiscale
  • ISEE
  • Certificazione di disabilità o di non autosufficienza, se necessaria

Questi sono alcuni dei bonus anziani previsti per quest’anno, vi consigliamo di informarvi bene sulle diverse piattaforme per poter usufruire di queste agevolazioni. 

× Come possiamo aiutarti?